RSS

Archivi categoria: Notizie

Richiami ad Articoli di Riviste o siti

Adidas & Parley – Scarpe da plastica riciclata dagli oceani

Nel 2015 Adidas ha stretto un accordo con Parley for the Oceans, organizzazione che ha lo scopo di far crescere la consapevolezza della bellezza e della fragilità degli oceani e contrastare l’allarmante fenomeno dei rifiuti plastici nei mari di tutto il mondo.

La scarpa da corsa é stata realizzata dal designer britannico Alexander Taylor in collaborazione con Parley e Adidased é composta da due tipi di plastica riciclata, il polietilene tereftalato, impiegato comunemente per le bottiglie d’acqua, e il nylon delle reti da pesca. Dopo la presentazione del prototipo nel 2015 sono stati realizzati tre modelli, UltraBoost Parley, UltraBoost X Parley e UltraBoost Uncaged Parley.

Lo scorso anno Adidas ha venduto oltre un milione di queste calzature.

L’obiettivo di Adidas è quello di evitare l’uso di plastica vergine, raccogliere i rifiuti di plastica presenti nell’ambiente e realizzare calzature e prodotti in modo che siano sia sostenibili che performanti. “Ci impegniamo ad eliminare gradualmente l’uso della plastica vergine nei nostri prodotti – ha dichiarato un portavoce di Adidas – ma questa è solo una parte della nostra collaborazione con Parley. Adidas supporta Parley nelle sue attività di ricerca e sviluppo e educazione e comunicazione”.

Per ogni paio di scarpe vengono utilizzate circa undici bottiglie di plastica, materiale che viene usato per realizzare sia la tessitura esterna che la fodera e le stringhe. La plastica riciclata utilizzata è stata raccolta, fa sapere Adidas, nei pressi delle Maldive.

Altro arogmento interesante é il fatto che costino meno di molte altre e durino di più.

Volete acquistarne un paio?

Eccovi uno dei link:

Modello da uomo

Modello da donna

 

Mi raccomando scriveteci le vostre impressioni e se le avete acquistate!

A.

 

4Oceans per gli oceani!

 

Forse non lo sapete ma esiste un’organizzazione creata anni fa da due amanti del surf, che oggi si occupa di ripulire i mari dalla spazzatura. Soprattutto dalla plastica e dai metalli.
Si chiama 4Ocean — https://4ocean.com — e la storia é molto intrigante!
Naturalmente non sono gli unici, ne parlerò in futuro, però mi preme far presente che grazie al loro store online possiamo aiutare comprando degli splendidi braccialetti in materiale riciclato!
Il design é molto bello, e il ricavato, a sua volta aiuterà a eliminare ulteriore spazzatura dagli oceani!

Ecco il link dello store online:
https://4ocean.com/collections/all-products

 

SenzaMoneta – Il mercato del baratto

Il prossimo Sabato 10 Settembre, dalle 15.00 alle 20.00 si svolgerà in Via San Donato a Torino un’altra edizione del mercatino dello scambio “SenzaMoneta”. L’evento rappresenta un goloso momento per tutti quelli che come noi amano dare una seconda vita ai propri oggetti inutilizzati e contemporaneamente trovare qualcosa di nuovo, senza spendere un soldo!

Senza Moneta è un`iniziativa dell’Associazione ManaManà nata nel 2008 ed è un mercato in cui non circola denaro e ci si possono scambiare oggetti, conoscenze e capacità, un’opportunità per sperimentare il riuso ed evitare lo spreco.

Le regole del mercato Senza Moneta sono semplici:

  1. Tra chi dà e chi riceve non deve passare denaro
  2. Il prezzo di mercato non conta, si decide al momento dello scambio.
  3. Partecipare è semplice e, ovviamente, gratis. Basta avere qualcosa da scambiare: oggetti, conoscenze, capacità. Se hai molte cose da scambiare puoi fare un tuo banchetto prenotando lo spazio inviando una mail all’indirizzo senzamoneta@manamana.it
  4. Niente immondizia, porta solo merce in buono stato: la qualità del mercato la fai anche tu! E ricordati di non abbandonare oggetti in piazza.
  5. Partecipa e porta altre persone con te: più gente, più scambi, più divertimento!

L`edizione del 10 settembre di SenzaMoneta è organizzata in collaborazione con l’associazione di via Shopping San Donato, le associazioni Altrementi, Archimente, Banca del Tempo circoscrizione 4, Compagnia 3001, Mondo Nuovo, Sulla Parola, il Gas la Cavagnetta, e le altre associazioni di San Donato, nell’ambito del progetto +SPAZIO+TEMPO a cura della Città di Torino in collaborazione con la Compagnia di San Paolo.

Per prenotare gratuitamente un banchetto per gli oggetti da scambiare: senzamoneta@manamana.it

Per ulteriori Info:www.senzamoneta.it,  www.manamana.it oppure www.piuspaziopiutempo.it

 

 

 
Lascia un commento

Pubblicato da su agosto 31, 2011 in Generale, Notizie

 

Hotel Riciclato!

Parlando di rifiuti, a chi viene in mente una scena tanto desolante come quella di una spiaggia invasa dalla spazzatura? Tutti quelli che seguono il mio blog non potranno che essere d’accordo con me.

D’altra parte, é consolante pensare che una realtà affermata come l’azienda della birra Corona si é messa in gioco con un programma di salvaguardia delle coste europee con un iniziativa che con l’argomento del riciclo c’entra in pieno.

Attraverso il sito http://www.coronasavethebeach.org gli utenti possono votare una spiaggia e quella più votata sarà ripulita interamente dalla società della Corona! L’obiettivo che si sono posti é di salvare una spiaggia ogni anno e di continuare a sensibilizzare la gente con ulteriori iniziative.

Durante l’ultima Giornata Mondiale dell’Ambiente é stato inaugurato inoltre é stato inaugurato il primo Hotel fatto di rifiuti, del mondo!

Potete trovare ulteriori informazioni internet, ma in particolare qui :

http://www.coronasavethebeach.org/il-save-the-beach-hotel-fa-il-giro-del-mondo/

Fonte [millionaire | coronasavethebeach.org]

 

Decreto legge per il riuso!

Come sempre le cose cambiano, ognuna con i suoi tempi, ognuna con le sue resistenze. Il progresso é anche questo. I problema dei rifiuti é uno dei 5 problemi più gravosi per l’umanitàe nonostante le reticenze e la necessità di imporre delle regole, qualcosa sta cambiando.

ll 25 dicembre scorso é stato approvanto un nuovo Decreto sui Rifiuti (Dlg n. 205 del 3 dicembre 2010, recante ‘Disposizioni di attuazione della direttiva 2008/98/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 novembre 2008 relativa ai rifiuti e che abroga alcune direttive’) il quale comprende molte novità sulla gestione e il riutilizzo dei rifiuti.

Insomma, molto più che uno spiraglio; anche perché é annunciato l’arrivo di altri decreti che specificheranno meglio le misure e gli strumenti da adottare. Inutile dire che se venisse regolarizzato tale metodo di rinnovo, il mercato dell riutilizzo potrebbe passare da una realtà “culturale” e di “ideali” ad un’altra di vero e proprio status.

Questo é il link del documento consultabile e scaricabile direttamente dal sito del Ministero:

http://www.sistri.it/Documenti/Allegati/Decreto_Legislativo_205_del_3_dicembre_2010.pdf

Metto a disposizione un link di ilcambiamento.it, che già diverso tempo fa aveva dato la notizia.

http://www.ilcambiamento.it/riuso_riciclo/nuovo_decreto_rifiuti_riutilizzo.html

 

Fonti : [ilcambiamento.it | Associazione Culturale Mana Manà | Occhio del Riciclone]

 

 

 
Lascia un commento

Pubblicato da su luglio 13, 2011 in Internet Links, Notizie

 

Vanke Center – un grattacielo ecosostenibile in Cina

Oggi come oggi non possiamo più sostenere che non si possa costruire edificili completamente ecosostenibili. Sono molti anni che i più grandi architetti del mondo ce ne danno stupefacenti dimostrazioni. Uno tra tutti: Renzo Piano con la sua spettacolare e energeticamente autonoma “California Academy of Science” a San Francisco (assolutamente da vedere!).

Mi sembra quindi doveroso riportare pari pari un articolo di Libero di oggi che ha come oggetto un grattacielo pienamente ecosostenibile, costruito in Cina.

“…Ecco che in Cina, nella città di Shenzen, arriva il primo grattacielo orizzontale. Un complesso incantevole quello creato da Steven Holl per il Vanke Center, nonché vincitore del più grande concorso per le costruzioni sostenibili.  Per la prima volta dunque il grattacielo con la sua “solita” forma cede il passo ad una costruzione non solo moderna, ma propriamente “del futuro”.

Il Centro infatti, contrariamente ai suoi simili che sporgono e svettano verso l’alto, si pone in un piano di sviluppo dinamico, orizzontale. Si estende per ben 60.000 mq sviluppandosi per blocchi, grandi parallelepipedi vicino a colonne verticali ed il tutto si interseca formando questa splendida costruzione della nuova era. Quando quest’anno il progetto ha ricevuto dall’ American Institute of Architets un Honor Award, è stato descritto con queste parole: “Una forma potente, una tipologia architettonica ripensata, che fluttua sul paesaggio”. Questo premio a livello internazionale è uno dei più grandi mai attribuiti.

Al suo interno dunque il Vanke Center ospita appartamenti, un hotel, un centro conferenze ed una Spa. Ciò che lo rende ancora più affascinante è l’essere costruito al di sopra di un giardino tropicale, quindi si sviluppa interamente sollevato. Tutte le soluzioni qui studiate sono rigorosamente ecosostenibili: dal riciclo delle acque grigie ai pannelli fotovoltaici sul tetto del complesso. Pavimenti a arredamento sono stati realizzati con materiale da riciclo. Tutto è strettamente legato quindi alla sostenibilità. Per ogni piano l’edificio aveva avuto una differente funzione e a livello interno la connessione dei differenti piani crea una vera e propria opera d’arte. La giuria ha sottolineato quindi non solo come il Vanke Center trasformi il panorama circostante, quanto piuttosto si integri bene con esso. .Tecniche di costruzione innovative e tecnologie all’avanguardia per il grattacielo orizzontale, che ha avuto l’onore di ricevere anche il premio di migliore progetto verde per il Good Design e Good Business Awards.”

Fonte : [http://viaggi.libero.it/news/27870090/il-quotnuovoquot-grattacielo?refresh_ce]

 
 

Oggetti Belli Riciclando

Oggi vi parlo di un libro che rappresenta in pieno lo spirito di questo blog. Il titolo (che é anche quello dell articolo), é abbastanza evocativo…in 96 pagine ricche di illustrazioni possiamo imparare a creare originali oggetti di arredo a partire da cose recuperate.

Volete costruire un orologio da un 33 giri? O magari un tavolo da giardino a partire da un fusto di lamiera? O ancora oggetti per la casa a partire da lattine usate e bottiglie vuote? E una borsa a partire da un paio di jeans usati?

Questo e altro (in totale 30 diversi articoli!!) per un prezzo molto contenuto (11 euro). Per gli appassionati di riciclo come me é sicuramente un ottimo acquisto. Non sono mai riuscito a trovarlo nelle librerie, ma si può acquistare comodamente via interent sul sito www.edibrico.it

Fonte : [www.edibrico.it]

 
Lascia un commento

Pubblicato da su Mag 30, 2011 in Libri Consigliati